Home Le poesie Lassù con Dante

Lassù con Dante

LASSU' CON DANTE di Emanuela Gizzi Mapping Lucia

Ah le stelle,
le stelle…

mescolate lassù come fossero l’impulso di un diamante
frantumato da una donna,
la restituzione di un amore,
quel che resta di una storia dopo il buio secolare.

Il punto perfetto dove ci siamo guardati,
e litigati,
dove la mente civetta con i sogni
e i comuni mortali cercano la loro Walk of Fame.

Quando usciremo a sbrogliare le stelle,
rimaste uguali nei nostri occhi diversi,
troveremo un vuoto di corpi abbracciati,
di baci distanziati,
il Paradiso capovolto dallo schiaffo del Demonio.
Amanti e amici,
persone senza più un nome o una storia…

Dov’è finita tutta la magia della notte?

I nostri occhi abitano la sospensione
e appassiscono,
violentando la felicità.

Poi un bicchiere si rompe suonando il grido di Dio
e di nuovo mille schegge feriscono il cielo…
Umori fatti di rugiada,
luccichii che disegnano un cammino fino a te.

Eri quella stellina lassù, dunque!
Quella vicino a Dante
“che move il sole e l’altre stelle”.

Ora una pioggia di poesia mi cade addosso
e io la bevo affogando la bocca,
ritrovando nelle parole di sale
il senso fragile dei nostri corpi consumati.

°°°

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri
14 Settembre 1321 – 14 Settembre 2021

Dipinto di Sonia Martelloni
_Mostra su Dante Alighieri presso la Biblioteca Comunale di Acquapendente_

error: ATTENZIONE il contenuto è protetto!!