Home IL CREMERANews Rolando Nicolosi il pianista del mondo

Rolando Nicolosi il pianista del mondo

di Emanuela Gizzi
Maestro Rolando Nicolosi PhotoCredit Emanuela Gizzi

Rolando Nicolosi durante l’ultima performance qui a Formello. Era il 2017. La Chiesa di San Lorenzo e Prudenzio ospitava un evento emozionante “Natale in Lirica”

La seconda volta a Formello

Un maestro garbato, Rolando Nicolosi, fine, come le note che suonava. Un uomo molto amato, soprattutto da chi, nel mondo della musica, ne conosceva il valore.

Ieri nel Teatro J.P.Velly di Formello si è svolto il concorso dedicato a Rolando Nicolosi ed è stata la prima apparizione pubblica- dell’Associazione che ne porta il nome- senza la presenza fisica del maestro.

Mi ha colpito molto la dedica letta dalla presidente, Silvia Lo Giudice, e la riporto in questo omaggio perché non c’è nulla che possa raccontare un’artista meglio di chi ne sta seguendo le orme.

Silvia Lo Giudice Presidente Associazione NicolosiPhotoCredit Emanuela Gizzi Mapping Lucia

 

Non è passato ancora un anno da quando è mancato il Maestro, e noi siamo qui, in tanti, a cercare di far funzionare gli ingranaggi di una macchina complessa che, lui da solo, riusciva a far funzionare meravigliosamente.

Proprio solo non era…. Aveva un angelo sulla Terra, un fratello, un’anima gentile a sostenerlo in ogni momento: Ernesto. Il nostro caro Ernesto che, con i suoi occhi sorridenti, riflette tutt’ora la Luce di quelli del caro Maestro.

Se il concorso andrà bene quest’anno è perché lui non ci ha mai abbandonati. Ha continuato a fare ciò che, per una vita, era la sua eccellenza: accompagnare! Creare armonia tra le note e l’anima, condurre per mano. E siamo certi che continuerà a farlo per sempre”

 

Rolando Nicolosi nel mondo

Quando si esibì a Formello nel 2017, mi venne la curiosità di sapere chi era, da dove veniva. Era originario di Santa Fè ma era un abitante del mondo. Un vero viaggiatore. E, la cosa che mi ha stupito di più, è sapere che diverse città del mondo gli hanno conferito la cittadinanza onoraria.

Significa aver seminato molto, e bene. E, significa, essere ovunque si sia messa una radice.

Per questo ho voluto dedicargli questa pagina, perché la Mission di Mapping Lucia è molto affine alla vita del caro, rimpianto maestro. Un uomo che mi ha molto intenerita mentre lo fotografavo, una persona dallo sguardo onesto.

Gli artisti che si sono esibiti durante il concorso gli hanno reso omaggio semplicemente cantando e suonando e proseguiranno, in qualche modo, il suo lavoro. Porteranno, ovunque, loro stessi ma anche il ricordo di Rolando Nicolosi.

La Vincitrice: Di Gianfilippo Carina

Di Gianfilippo Carina Premio NicolosiPhotoCredit Emanuela Gizzi Mapping Lucia531

Le fotografie degli artisti:

Di Gianfilippo Carina primo premio      Oropesa Luis Javier secondo premio      Nicoletti Maela terzo premio    

Rasolonjatovo Zafindrakoto Richard     Kim Juntae     Di Marzo Laura Antonella     Wang Ziqi

Dukovska Martina     Lee Hyeona

PER VEDERE LE ALTRE IMMAGINI DELLA SERATA, CLICCA LA GALLERY

Puoi vedere il video di Natale in Lirica

Sono prima di tutto una viaggiatrice, annuso la vita e ne trattengo le radici. Quindi scrivo per piacere ma anche per lavoro. Scrivo perché senza non saprei starci. E poi fotografo perché la fotocamera è il mio psicologo personale. Cammino sempre con un animale di fianco, un gatto un cane un cinghiale un ippopotamo. Insomma converso. E poi scrivo di nuovo.

0 commento
1

Related Articles

Lascia un commento

error: ATTENZIONE il contenuto è protetto!!